La volontà di evolvere o rimanere nei pregiudizi.

Potremmo partire con delle ovvie osservazioni che tutti noi, come esseri sociali, interveniamo in seno alle nostre società, proprio per stabilire, confrontare, giudicare, mediare, rapportarsi e così via, a chi ci sta di fronte.

Sembrerebbe normale, ovvio, questo fa parte delle relazioni umane, delle tradizioni, dei vari comportamenti in seno alle varie società mondiali.

Se consideriamo che, scusate l’ovvio, tutti nasciamo nudi dalle proprie madri, che sono tutte “madri” ed appena nasciamo, in base al nostro “strato o stato sociale” facciamo di tutto per dare un nome, un vestito, una culla, e, magari già una “tata”, tutto questo o niente di tutto ciò, in base alle nostre “sostanze economiche” ecco, già si è “catalogati”, o meglio “incasellati” dal sistema, dal potere, dalla religione e così via.

Qui, come è evidente, non parleremo, come è nostro solito, di razze, che è una sola: l’essere umano che qui in 1m1b è considerato UNO!

Per chiarire meglio qui, esplicitamente, porre risalto sulle poche ma sostanziali evidenze, che subito fanno la differenza o il rilevo alle nostre osservazioni, che per spiegarci meglio parleremo di “Pelle” si, come la pelle del nostro corpo, presentate come “stadi successivi vitali” in altre “PELLI”. Infatti la PELLE è quella vera e naturale che riveste il nostro corpo.

baby-784608_1920

Ma esistono comunque, almeno per quello che vogliamo qui illustrare, altre 5 “pelli vitali e cercando di dimostrare, invece, che la 5à o la E è superflua o semplicemente in frode agli altri esseri che in maniera vicendevole tentano di sottrarsi con i mezzi che vedremo.

  1. 1à Pelle: i vestiti che dal semplice perizoma alla sontuosità o vezzi “rivestono” i nostri corpi;
  2. 2à Pelle: gli “strumenti” più vicini, i mezzi, o meglio gli orpelli, che anche qui ne denotano la provenienza o la società cui apparteniamo, come auto, o tutto quello appena al di là o in prossimità del proprio corpo;
  3. 3à Pelle: l’abitazione/i per noi o per la propria famiglia, che serve come protezione alle prime due;
  4. 4à Pelle: gli “altri strumenti”, come lavoro “business” come persona fisica, o come dipendente di un altro essere per accettazione volontaria o per obbligo imposto dall’attuale società, che poi approfondiremo, e che in questo contesto l’essere umano in questione opera solo lui e/o appunto con altri dipendenti ma in un intorno fisico e spirituale limitato, esempio un dentista, un professionista, un artigiano, un medico, uno psicologo, e così via, come già ampiamente descritto nel progetto 1m1b oppure, si passa direttamente appunto successivo
  5. 5à Pelle: che è di tipo fittizio, come la persona giuridica o, appunto, persona fittizia, che da qui è costruita o parte per “avere” tutto quello che è elencato in 1m1b, come società o holding che ne permettono l’assoluto controllo come proprietà di beni al di là del proprio spazio fisico, come ripetutamente spiegato, ciò lontano dal proprio spazio fisico e come “derivato” o “duplicato” fittiziamente per il controllo a distanza e studiato affinché leggi ne possano “fittiziamente” provarne la proprietà.

Questa 5à Pelle è la rappresentazione “FITTIZIA” delle altre in quanto permette, attraverso la schermatura di leggi, di alleanze, di soprusi, di potere, di elusioni, di operare da lontano e perlopiù in modo “occluso” al potere e alla proprietà di altrui VALORE che dovrebbe essere di altri esseri.

Questa semplice realtà ma complessa nei fatti e nelle sue molteplici articolazioni come leggi, istituzioni nazionali e internazionali, portano pochi esseri (alcuni milioni) a sottomettere la restante popolazione fatta da miliardi di persone, sottraendo, letteralmente, via a questi esseri il vero VALORE e la vera ENERGIA che appartiene ad ogni essere umano, detenendo, appunto, lontano dal consueto spazio fisico e mentale una molteplicità di proprietà che invece dovrebbero appartenere ad ogni singolo essere posto in quel dato spazio fisico.

Scusate la necessità di rimanere su questi 5 punti ovvii, come un “funnel” rovesciato, dove deve contenere sempre più cose, beni, e così via. Per la maggioranza pur non potendo arricchirsi più di tanto perché il sistema non lo permette ed è studiato a favore dei pochi sempre più ricchi, la tendenza è sempre la stessa: l’ego-ismo di arricchirsi e di voler emulare chi è davanti a lui sempre più ricco di cose, che qui non rappresentiamo come un male ma come sistema creato, appunto, per fare differenza a beneficio dei pochi, per salire nel “potere” di avere sempre più “cose” cercando di riempire il “funnel” (qui fare i disegni dell’imbuto che va dentro cose gioielli pietre preziose case immobili alberghi fabbriche materi prime, holding e così via)

Non è un male diventare ricchi, ma se osservate bene, il parametro con cui si designa il “RICCO” è quello della differenza, in seno alla società tra i pochi e i molti, cioè quello che si ha in funzione di altri che non hanno. Rispetto, appunto, a questo semplice parametro. Non è una questione etica o morale o d’altro se non quella di effettiva ripartizione dignitosa tra gli esseri umani sulla terra, proprio perché ogni essere umano è uguale ad ogni altro essere umano. Il merito e demerito viene spiegato qui in altre sedi e rimandiamo su altri e molteplici nostri scritti.

Per cui i cinque punti, riassunti in queste pur ovvie osservazioni, qui di seguito maggiormente ampliati.

  1. 1à Pelle: osservate, la maggior parte delle persone quando si è di fronte ad un altro essere oppure ad una foto di un essere o di una coppia, e così via, per cui come è vestita( qui foto, tante), come si atteggia, gli sguardi, i vestiti, i gioielli, l’orologio, o tutto quello che ricopre il corpo, insomma tutti i particolari che l’esperienza individuale fa cogliere, ma subito dopo potrebbe dire o giudicare a quale “classe” appartiene questo essere o coppia, in occidente o “casta” in India, oppure in qualsiasi altro paese o nazione e così via! Questo modo di “riconoscere” ed entrare in maniera cosciente in quello che vorremmo far cogliere è più evidente se osserviamo le foto dei nostri antenati dei primi del ‘900, ecco in questo caso dovremmo essere più coscienti per individuare quello che qui asseriamo, che è un palese riconoscimento attraverso quello che si ha come “avere” sul nostro corpo e non del vero “essere” ed è il primo simbolismo o potere di quello che si vuole trasmettere all’esterno, come condizionamento o comunicazione dell’eventuale potere sull’altro o semplicemente usare tutto questo come un rapporto sociale. Ma per il ns progetto è da qui che parte la parte fisica od economica appartenente a quel dato essere.
  2. 2à Pelle: gli strumenti o i mezzi di prossimità o portatili subito in prossimità del nostro corpo come al punto A ma che necessitano per raggiungere i nostri scopi perlopiù egoistici, di competizione, di potere ad una fine economico, come un qualsiasi veicolo a terra o in volo usato come trasporto non solo nostro ma anche di altri al nostro seguito, chiamandoli mezzi itineranti per raggiungere altre destinazioni alfine di raggiungere gli obiettivi prefissati.
  3. 3à Pelle: subito dopo questo secondo punto B dei mezzi in prossimità e del primo punto A “coprire il corpo”, anche perché il corpo non può essere “appesantito” con cose più di tanto, esiste subito come naturalità o contingenza il fatto di “avere”, appena intorno alla nostra fisicità e per la sua “naturale sussistenza” diremmo psicologica, un ulteriore “vestito” che è la casa come fondatezza per sé e per la propria famiglia. Ma se qui, non avendo più problemi di peso, come nel punto A, l’ego cerca di sbizzarrire a più non posso e credo che qui non necessita portare esempi che sono sotto gli occhi di chi non è ipocrita oppure ha già una coscienza di cosa può dimostrare l’ego avido. Ma in questo punto che è il più “naturale” ed evidente nell’avere una “CASA”, o “Pelle” l’essere che ancora non è evoluto, può permetterselo mantenendo pero il paradigma di 1m1b, come è stato già ampiamente illustrato. Così pure la 3à e così via, abitazioni per la propria soggettività o inventiva. Come 3à Pelle, rimarremo sulla casa, come protezione propria e della propria famiglia, essenzialmente come simbolo o simbolismo che ne rappresenta a custodia ed espletamento della Vita di questi esseri che vivono e operano in continuità. Altro come progetto 1m1b sarebbe superfluo e a danno di altri esseri.
  4. Dopo il coprirsi, l’avere i mezzi di trasporto come involucro di prossimità al proprio essere o dei propri cari, l’abitazione come naturale sussistenza per se e per i propri cari, esiste la 4à Pelle rappresentata nel “fare” per se ma anche per gli altri che qui chiameremo “VALORE DEL LAVORO” o Business come 1M1B. Qui per propria naturalità o meglio come progetto 1M1B esiste il valore di avere questo VALORE nel proprio spazio fisico non come limitazione ma come naturale continuità di volontà ad operare a “VISTA” e come approccio SPIRITUALE con se e con eventuali propri dipendenti consapevoli o inconsapevoli, (trattati in altra sede in maniera approfondita). Esempi di veri e reali 1M sono tutte le attività, professioni, mestieri, imprese, e cosi via che espletano il proprio VALORE nel TEMPO e nel LUOGO deputato ed eletto da questo essere, nei tempi e nei luoghi più consoni ed accettati anche dagli altri esseri limitrofi. Nella fattispecie, e come esempi non limitativi i medici, i dentisti, gli intellettuali, i professionisti in genere, gli artigiani, le piccole e medie imprese, ma sempre con un’unica sede che possa essere raggiunta dal “propri-e-tario, giornalmente per trattenere con i collaboratori o dipendenti un approccio di tipo SPIRITUALE e continuo. Deroghe, non per legge giuridica, ma per legge naturale, può essere più di una ed in base alle proprie singole capacità il raggiungimento di altre sedi proprie e con finalità diverse quanto sono le idee o immaginazioni reali che non ledino il continuum di valore e vita di questi esseri umani in queste diverse sedi. Questo per non imitare la potenza ideatrice di questi esseri con queste naturali capacità non solo espressive ma reali che creano VALORE insieme all’altro esseri per il bene di una società evoluta.
  5. Ed ecco la 5à pelle o punto dolente, almeno per il progetto 1m1b. Sono tutte le persone giuridiche o fittizie che attraverso leggi o meccanismi burocratici e fiscali permettono a quelli del punto D di “trasformarsi” come dei derivati, per cui non sono più originali ma de-rivati, per cui non più “ORIGINALI” e di operare lontano da proprio spazio fisico maturale e di vita o di calpestio con i propri piedi, per detenere il potere come la proprietà di qualsiasi cosa o bene lontano da esso. Gli esempi di persone giuridiche o fittizi sono innumerevoli come il 2° spazio fisico lontano e non raggiungibile quotidianamente, come una 2à azienda o spazio fisico produttivo intellettuale o materiale o come le multinazionali piccole, medie o grandi, i conglomerati, le banche, le corporation intellettuali o di servizio, o tutto quanto è detenuto come potere o proprietà da un essere (o più esseri, come Holding, Spa ,S.r.l., sas s.n.c., Trust, o tutte le cosiddette scatole cinesi o Matriosche) lontano dal proprio spazio fisico o perlomeno con evidenza di un impossibile controllo fisico e spirituale giornaliero o settimanale da parte di questo essere ormai fittizio e giuridico.swirl-1861351_1920

Questo aspetto, dovrebbe essere osservato con occhi, coscienza e consapevolezza per cui senza ipocrisia ed egoismo di accumulazione.

Tutto questo, se è ancora necessario, è per dimostrare che tutto quanto descritto sopra e che una mente aperta può osservare è solo “ECONOMIA” per un vero “VALORE” RIPARTITO A TUTTI GLI ESSERI UMANI fermo restando al punto D e solo entrano in maniera Malefica e non maturale nel Punto E che si determina da sempre tutti gli squilibri d sperequazione a danno dei molti.

Purtroppo l’incoscienza dei più su questi aspetti ne determina non solo la povertà fisica economica ma anche la peggiore che è la povertà Spirituale per sé e per i propri figli

Se non si capiscono questi punti essenziali ABCDE, si continuerà a seguire cicli e ricicli di avvenimenti che non portano a nulla, solo al caos.

Osservate qualsiasi dibattito, sui giornali, sui talk show, sui cosiddetti Social….continua…

Bright Being

foto-claudio-rotondo-a-olio

 

San Pietroburgo, 31 Luglio 2018